.

.
                                                                                                                                                     

mercoledì 28 novembre 2012

{Ti è mai successo?}



Ti è mai successo di sentirti al centro 


Al centro di ogni cosa al centro di quest’universo 
E mentre il mondo gira lascialo girare 
Che tanto pensi di esser l’unico a poterlo fare 



Sei così al centro che se vuoi lo puoi anche fermare 
Cambiarne il senso della direzione per tornare 
Nei luoghi e il tempo in cui hai perso ali, sogni e cuore 
A me è successo e ora so volare 



Ti è mai successo di sentirti altrove 
I piedi fermi a terra e l’anima leggera andare 
Andare via lontano e oltre dove immaginare 
Non ha più limiti hai un nuovo mondo da inventare 



Sei così altrove che non riesci neanche più a tornare 
Ma non ti importa perché è troppo bello da restare 
Nei luoghi e il tempo in cui hai trovato ali, sogni e cuore 
A me è successo e ora so viaggiare 



Oltre questa stupida rabbia per niente 
Oltre l’odio che sputa la gente 
Sulla vita che è meno importante 
Di tutto l’orgoglio che non serve a niente 



Oltre i muri e i confini del mondo 
Verso un cielo più alto e profondo 
Delle cose che ognuno rincorre 
E non se ne accorge che non sono niente 
Che non sono niente 



Ti è mai successo di guardare il mare 
Fissare un punto all’orizzonte e dire: 
”È questo il modo in cui vorrei scappare 
andando avanti sempre avanti senza mai arrivare” 



In fondo in fondo è questo il senso del nostro vagare 
Felicità è qualcosa da cercare senza mai trovare 
Gettarsi in acqua e non temere di annegare 
A me è successo e ora so volare...

Volare...

Volare 
Oltre questa stupida rabbia per niente 
Oltre l’odio che sputa la gente 
Sulla vita che è meno importante 
Di tutto l’orgoglio che non serve a niente 



Oltre i muri e i confini del mondo 
Verso un cielo più alto e profondo 
Delle cose che ognuno rincorre 
E non se ne accorge che non sono niente

Che non sono niente 
Che non sono niente 
Che non sono niente 



Ti è mai successo di voler tornare 
A tutto quello che credevi fosse da fuggire 
E non sapere proprio come fare 
Ci fosse almeno un modo uno per ricominciare 



Pensare in fondo che non era così male 
Che amore è se non hai niente più da odiare 
Restare in bilico è meglio che cadere 
A me è successo amore e ora so restare



9 commenti:

  1. Meraviglioso testo.
    E una melodia dolcissima.........

    RispondiElimina
  2. bellissima canzone! Grandi Negramaro!!!

    RispondiElimina
  3. E' una canzone che ascolterei per ore...riescono sempre a trovare parole meravigliose e maledettamente giuste...Baci Anto

    RispondiElimina
  4. Questa canzone non l'avevo ancora sentita... Molto bella, grazie, Fulvia.

    RispondiElimina
  5. Parole che ammazzano, ma che sanno far anche resuscitare...
    Ero una ragazzina l'ultima volta che ho ascoltato una canzone leggendone contemporaneamente il testo...quanto cuore ci mettevo...
    Ma come sempre il tuo messaggio arriva chiaro, bello dritto all'anima anche se attraverso una canzone famosa...che però fino a ieri, non avevo ancora ascoltato con il cuore. Ti abbraccio bimba.

    RispondiElimina
  6. Adoro i Negamaro!!! "gettarsi in acqua e non temere di annegare"
    un bacio

    RispondiElimina
  7. sai che non la conoscevo? grazie, grazie per tutto!
    p.s:- il vino è finito!

    RispondiElimina
  8. Hola!!!
    Il tuo BLOG è BELLLISSIMOO!!
    Volevo invitarti al mio "SORTEO DE NAVIDAD"
    3 bellissimi washi tape di Natale!!
    un beso grande da Roma
    Anabella
    My washi tape

    RispondiElimina
  9. Cara Anna, quanto tempo che non passavo da qui!!.. E' sempre bello il tuo blog pieno di calore e di spunti interessanti! E poi i Negramaro.. li adoro da sempre! Grazie!

    Buon anno!
    Annalisa

    RispondiElimina

{Lovely comments}

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts with Thumbnails
Pin It button on image hover