.

.
                                                                                                                                                     

lunedì 1 febbraio 2010

To my brother

Ode alla vita

Lentamente muore
chi diventa schiavo dell'abitudine,
ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.

Muore lentamente chi evita una passione,
chi preferisce il nero su bianco
e i puntini sulle "i"
piuttosto che un insieme di emozioni,
proprio quelle che fanno brillare gli occhi,
quelle che fanno di uno sbadiglio un sorriso,
quelle che fanno battere il cuore
davanti all'errore e ai sentimenti.

Lentamente muore
chi non capovolge il tavolo,
chi è infelice sul lavoro,
chi non rischia la certezza per l'incertezza per inseguire un sogno,
chi non si permette almeno una volta nella vita di fuggire davanti ai consigli
sensati.

Lentamente muore chi non viaggia,
chi non legge,
chi non ascolta musica,
chi non trova grazia in se stesso.

Lentamente muore chi distrugge l'amor proprio,
chi non si lascia aiutare,
chi passa i giorni a lamentarsi
della propria sfortuna o della pioggia incessante.

Lentamente muore
chi abbandona un progetto prima di iniziarlo,
chi non fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi non risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Evitiamo la morte a piccole dosi,
ricordando sempre che essere vivo
richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto che
respiriamo.

Soltanto l'ardente pazienza
porterà al raggiungimento
di una splendida felicità.



Martha Medeiros



6 commenti:

  1. Cara Anna, giorni fa ho cercato di scriverti un commento, ma non riuscivo a trovare appunto la casella "commenti" sotto i tuoi post, allora ho pensato di salvarmi la tua mail sulla mia posta, ma ho dovuto rimandare perchè nel frattempo il nostro vecchio computer ci ha salutati per sempre e siamo dovuti correre a comprarne uno nuovo. E quindi tra installazione e via dicendo solo ora ho trovato il tempo di risponderti. Bene, che dirti, che sono felicissima di vedere una mia concittadina che ha un suo blog. Internet è davvero una cosa meravigliosa! E poi grazie infinite per le belle parole che mi rivolgi. Non merito tanto, davvero, mi sciolgo. E che bella famiglia hai! Due figlie meravigliose e tu così giovane! Teniamoci in contatto, ti prego, del resto amiamo le stesse cose....e poi mi sono aggiunta anch'io tra le tue sostenitrici.UN abbraccio e a presto, Titti

    RispondiElimina
  2. Bellissima questa Ode alla vita. Mi ha fatto bene leggerla in questo momento per me triste. Grazie di esserti unita al mio blog! Io ricambio con piacere! Un abbraccio. Francesca

    RispondiElimina
  3. Ciao Anna, grazie mille per la visita e il commento!..
    Un abbraccio
    Annalisa

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. carissima anna, grazie per aver visitato il mio misero blog.il tuo è un incanto e so già di non poterne fare più a meno. baci baci

    RispondiElimina
  6. Carissima Anna, finalmente trovo un po' di tempo per fare un salto nel tuo blog. Sei stata la mia prima commentatrice sul blog di ricette che ahime sto trascurando per via di Little Emma...sempre tante idee e troppo poco tempo. Comunque grazie mille per le tue incursioni. Un bacio, Zaira

    RispondiElimina

{Lovely comments}

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts with Thumbnails
Pin It button on image hover